MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
Paola Gianotti a Parigi

PAOLA GIANOTTI ALLA SCOPERTA DELLA CICLABILITÀ EUROPEA


La ultracyclist torinese Paola Gianotti, tra i fondatori dell’associazione “Io Rispetto il Ciclista” con Marco Cavorso e Maurizio Fondriest, ci ha raccontato la sua esperienza realizzata tra la fine di gennaio e metà febbraio partendo da Helsinki e arrivando a Parigi dopo 18 tappe e circa 2700 chilometri percorsi.

Paola Gianotti all’Istituto italiano di cultura ad Helsinki (Finlandia)

Una esperienza denominata “Cycling No Borders” e dedicata all’ecologia ed alla sostenibilità, dove la bicicletta è considerata come il mezzo più “green” al mondo, e per questo Paola ha avuto tra i suoi obiettivi la misurazione della qualità dell’aria unità alla bellezza delle piste ciclabili dell’Europa centro-settentrionale, di cui sono uno dei tanti fiori all’occhiello. Paola ha raccontato in diretta le sue impressioni durante il programma di Rai Radio2 “Caterpillar” direttamente dalla sede del Parlamento Europeo a Bruxelles, ed alcuni giorni dopo a Parigi, sede dell’arrivo finale.

Paola Gianotti durante il viaggio “Cycling No Borders”

La partenza è avvenuta da Helsinki per dirigersi via nave a Tallinn da cui il viaggio in bici è ufficialmente cominciato. Nei paesi Baltici Paola, insieme ai suoi collaboratori al seguito, hanno percorso la Eurovelo 10 passando da Riga (Lettonia), in cui si è svolto un secondo incontro con gli studenti del programma di interscambio “Intercultura” fino ad arrivare a Vilnius, capitale della Lituania. Il tragitto è poi proseguito verso la Polonia, dove a Varsavia c’è stato il terzo meeting studentesco, a cui ha partecipato anche l’ambasciatore italiano Luca Franchetti Pardo, che ha illustrato il piano urbanistico della Capitale polacca, fatto per favorire e progredire l’utilizzo della bicicletta. Da qui si è attraversata la Germania da Est a Ovest fino ad arrivare nel Benelux transitando dai Paesi Bassi e da Bruxelles, dove Paola è stata protagonista di un importante incontro con alcuni Europarlamentari che hanno esposto lo sviluppo della mobilità “green” a livello comunitario e nazionale. La meta finale è stata Parigi, raggiunta il 16 febbraio nella giornata della Geotermia.

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS
MAGNETICDAYS SUMMER PROMO 2023 BANNER NEWS
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
GELMI BANNER BLOG
GIST BANNER NEWS BLOG
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
BANNER THREEFACE
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
Paola Gianotti al Parlamento Europeo di Bruxelles (Belgio)

Paola racconta: “E’ stato un viaggio quasi interamente svolto percorrendo piste ciclabili di grande bellezza e nella più totale sicurezza. In tutte le città che abbiamo attraversato la mobilità green è di casa, i mezzi pubblici e quelli più ecologici vengono sfruttati nel modo migliore e pochissime persone utilizzano l’automobile per spostarsi. Spesso si trovano zone a 30 km/h, ampie ZTL ed ostacoli che obbligano gli automobilisti a rallentare sensibilmente. Inoltre ci sono tantissimi parcheggi in cui si può lasciare la propria bicicletta senza alcuna preoccupazione. I veri paradisi della sostenibilità sono Germania, Paesi Bassi e Belgio, già conosciuti in tutto il mondo, ma anche nell’Europa nord-orientale posso affermare che sono stati fatti dei grossi passi in avanti a favore dell’economia più bike-friendly, in Italia invece c’è ancora tantissimo da fare. Anche in Spagna c’è stato un miglioramento notevole, infatti tutte le squadre di professionisti maschili e femminili svolgono lì i loro ritiri di inizio anno, grazie alla qualità delle strade, delle strutture ricettive all’avanguardia e del rispetto per il ciclista. Con la nostra associazione portiamo avanti il messaggio da molti anni ma, a cominciare dalle modifiche al Codice della Strada, il lavoro è ancora lungo e intenso; viviamo in un Paese bellissimo e vorrei che sia anche il più “green” e il più sicuro al mondo. Da noi la gente usa la bicicletta e va in strada soprattutto per fare sport, piuttosto che per fare semplici spostamenti come casa-scuola o casa-lavoro, oppure semplicemente per andare a fare la spesa.”.

Paola Gianotti

Consiglieresti dunque ai cicloturisti italiani di pedalare nelle zone che hai attraversato? – “Assolutamente si, soprattutto nella bella stagione tra maggio e ottobre è il momento perfetto”.

A cura di Andrea Giorgini Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
GELMI BANNER BLOG
BANNER THREEFACE
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
SCOTT BANNER NEWS
GIST BANNER NEWS BLOG
MAGNETICDAYS SUMMER PROMO 2023 BANNER NEWS
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *