MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
Tour de France 2023 - 110a Edizione - 8a tappa Libourne - Limoges 201 km - 08/07/2023 - Jonas Vingegaard (DEN - Jumbo - Visma) - foto Luca

TOUR DE FRANCE, JONAS VINGEGAARD DOPO LA PRESENTAZIONE MONSTER DI IERI: “GIUSTO CHE ABBIATE DUBBI, MA TANTE COSE SONO CAMBIATE”


Troppo bello per essere vero? La domanda è venuta spontanea, per quanto si è visto ieri nella prova contro il tempo del Tour de France 2023, che partiva da Passy e arrivava a Combloux di 22,4 km, sedicesima frazione della Grande Boucle. Il dominio della Maglia gialla, Jonas Vingegaard, ha avuto dei tratti quasi surreali per la media (41.227 km/h), su un percorso impegnativo, e soprattutto per i distacchi rifilati a due assi delle crono come lo sloveno Tadej Pogacar (+1:38) e il belga Wout Van Aert (+2:51).

Canale InBici Media Group

Un incedere impetuoso che ha avuto delle ripercussioni nella classifica generale, visto che il danese ha un margine di 1:48 su Pogacar, mentre il terzo della graduatoria, il britannico Adam Yates, è a 8:52 dal vertice. Vingegaard sembra aver ipotecato il successo di questo Tour, che sarebbe il secondo consecutivo, ma a tenere banco sono le domande su come sia stata possibile una prestazione del genere.

KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
Caserta Race Tour
GELMI BANNER BLOG
SCOTT BANNER NEWS
BANNER THREEFACE
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
GIST BANNER NEWS BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
Tour de France 2023 – 110a edizione – 16a tappa 16a tappa Passy – Combloux 22,4 km – 18/07/2023 – Jonas Vingegaard (DEN – Jumbo – Visma) – foto Kei Tsuji/SprintCyclingAgency©2023

Come riportato dal Corriere dalla Sera, Vingegaard si era pronunciato in conferenza stampa sabato scorso su quanto stesse facendo in bicicletta nella Grande Boucle: “Capisco e giustifico chi è scettico sulle mie prestazioni: sto andando davvero fortissimo. Avere dubbi è importante: impedisce che il ciclismo ricada negli errori del passato, autodistruggendosi. Abbiatene pure su di me”.

Il danese quindi rafforza l’idea di sollevare dei dubbi su quanto sta accadendo? In realtà, l’asso della Jumbo-Visma ha sottolineato anche questo ai media: “Capisco perfettamente le domande su questo a causa del passato del nostro sport. Tutto quello che posso dire è che non prendiamo niente. È vero che andiamo veloci. Attrezzatura, alimentazione, allenamento, tutto è cambiato e questo spiega perché le prestazioni stanno migliorando. Ma è bene siate scettici“. Pertanto, l’attuale Maglia gialla ha posto l’accento sulle nuove metodologiche di preparazione/allenamento che possono giustificare prove come quella a cui abbiamo assistito.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
Caserta Race Tour
BANNER THREEFACE
GELMI BANNER BLOG
SCOTT BANNER NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
GIST BANNER NEWS BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *