MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
Trip
photo SprintCyclingAgency©2024

Tom Pidcock deluso per l’occasione persa negli sterrati


Tom Pidcock è rimasto in silenzio per diversi minuti oltre il traguardo della nona tappa di ieri, mentre il dolore di correre sullo sterrato al Tour de France e la delusione di finire secondo lo lasciavano giû di morale. Il corridore degli Ineos Grenadiers è andato all’attacco con 150 km da percorrere e ha lottato per la vittoria, in ogni settore di grave.

Canale InBici Media Group

I gruppi inseguitori, i contrattacchi e persino gli attacchi di Tadej Pogačar si sono spesso avvicinati a catturare la fuga, ma alla fine sono rimasti lontani e hanno persino ripreso un attacco solitario tardivo di Jasper Stuyven (Lidl-Trek). Derek Gee (Israel-Premier Tech) ha lanciato la volata. Pidcock è arrivato con velocità da dietro, ma Anthony Turgis è stato ancora più veloce e ha regalato alla sua squadra TotalEnergies una vittoria speciale al Tour de France.

KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
Caserta Race Tour
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS
BANNER THREEFACE
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
Tripoint
GIST BANNER NEWS BLOG

Pidcock ha sofferto per la sconfitta dopo aver corso così duramente.

È stato a tutta tutto il giorno. È pazzesco quanto sia alto il livello al Tour. Ho appena perso questa opportunità,” ha detto Pidcock dopo che la delusione si è attenuata e ha raccolto i suoi pensieri. “Ma penso di poter essere orgoglioso di ciò. Ho faticato nella prima parte di questa corsa. Quando le cose non vanno bene, è difficile.”

Pidcock è già uscito dalla classifica generale e gli Ineos Grenadiers vogliono che svolga un ruolo di supporto per Carlos Rodriguez ed Egan Bernal. Gli è stata data la possibilità di andare all’attacco nella tappa degli sterrati e utilizzare le sue abilità di biker e la sua potenza per cercare di vincere la tappa.

Correre in una fuga al Tour de France è sempre difficile, ma Pidcock ha corso in modo intelligente fino agli ultimi metri e alla volata per la vittoria.

È stato difficile. Pesavo meno di 57 kg questa mattina e poi abbiamo avuto una media di 280 watt per quattro ore e mezza. È tanto,” ha detto Pidcock della sua performance. “È sempre difficile, ma devi capire che tutti nel gruppo sono lì anche per vincere, quindi devi giocare un po’. Quando sono in un gruppo così, non mostro mai davvero come mi sento veramente e non rispondo rapidamente agli attacchi, così nel finale ho più energie.”

“Era uno scenario buono. Sapevo che Stuyven sarebbe stato difficile da riprendere se fosse andato. Quando è partito, ero davanti e quindi speravo che gli altri rispondessero da dietro. Sarebbe sempre stata una volata complicata dopo aver corso così duramente tutto il giorno. Non sai mai come andrà. Sono stato solo leggermente in ritardo con lo scatto. Forse ho bisogno di più abilità di gara come Cav…”

A cura della redazione di Inbici News24
Copyright © Riproduzione Riservata Inbici Media Group

ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
BANNER THREEFACE
GIST BANNER NEWS BLOG
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
Caserta Race Tour
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
Tripoint
SCOTT BANNER NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com