SFONDO ASSOS
MAGNETIC DAYS 1 TOP BANNER
Mark Cavendish- foto twitter tourofturkeyTUR

GIRO DI TURCHIA, CANNONBALL NON SI FERMA PIU’

Giornalista della redazione sportiva, esperto di ciclismo professionistico ed Inviato Speciale per Inbici News24


Seconda vittoria in due giorni per Mark Cavendish al Presidential Cycling Tour of Turkey. Il velocista della Deceuninck-Quickstep, dopo aver vinto ieri a Konya, è riuscito ad imporsi anche oggi sul traguardo di Alanya, al termine della tappa più lunga di questa edizione, 212 km con partenza da Beysehir.

A differenza di 24 ore fa, il successo odierno è stato ancora più netto per il corridore dell’Isola di Man, in una volata in cui non c’è mai stata storia, battendo il belga Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix) ed il polacco Stanislaw Aniolkowski (Bingoal – Wallonie Bruxelles).

Shimano Banner archivio Blog
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS
INBICI STORE BANNER NEWS

Dall’altopiano alla costa meridionale per la tappa più lunga del Giro di Turchia 2021: Alanya è un traguardo classico della manifestazione, sul suo suggestivo lungomare. La temperatura è molto più gradevole rispetto ai due giorni precedenti a Konya, intorno ai 20°C. La fuga del giorno include quattro corridori, tra cui due italiani: Umberto Poli (Novo Nordisk), Nicola Venchiarutti (Androni-Sidermec), Manuel Peñalver (Burgos-BH) e il campione nazionale messicano Ulises Alfredo Castillo (Wildlife Generation Pro Cycling). Il quartetto in testa rimane in avanscoperta fino a circa 10 km dal traguardo ed il gruppo è spinto come sempre da un fortissimo Iljo Keisse (Deceuninck-Quickstep). Con l’avvicinarsi al traguardo entrano in azione le squadre dei velocisti, con la Israel – Start Up Nation e la Uno-X tra le più attive.

Gli ultimi 1500 metri presentano un pavè piuttosto sconnesso e si notano manovre pericolose in testa, Philipsen ha la ruota migliore ma rimane un po’ chiuso e Cavendish lo passa alla sua destra andando a vincere la sua seconda tappa consecutiva al Giro di Turchia. Il britannico aveva già vinto su questo arrivo nel 2014 e nel 2015, ottenendo un bellissimo tris che gli permette di allungare in classifica generale con 8” su Philipsen e 10” su Bart De Kleijn (Rally Cycling).

Le parole di Mark Cavendish: “Non è stato facile lo sprint di oggi, vedevo arrivare corridori da destra e da sinistra, cercando di ripararmi dal vento. Grazie a Shane Archbold, è stato molto prezioso il suo aiuto. Le vittorie ti danno molta più fiducia, cerchiamo di vincere più tappe possibili. Jakobsen? Se lui vorrà provarci, potrebbe anche vincere una tappa e io sicuramente lo posso aiutare.”

La quarta tappa domani offrirà l’ennesima chance ai velocisti: la Alanya – Kemer misura 184 km e non presenta alcuna difficoltà altimetrica, in attesa del tappone di giovedì che si concluderà agli otre 1800 metri di altitudine di Elmali.

a cura di Andrea Giorgini ©Riproduzione Riservata-Copyright© InBici Magazine

Giornalista della redazione sportiva, esperto di ciclismo professionistico ed Inviato Speciale per Inbici News24

INBICI STORE BANNER NEWS
SHIPTOCYCLE  BANNER NEWS
Shimano Banner archivio Blog
KTM AERO BANNER SOTTO TOP NEWS

InBici Store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *