MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
Giro dÕItalia 2022 - 105th Edition - 21th stage Verona - Verona 17,4Êkm - 28/05/2022 - Jai Hindley (AUS - Bora - Hansgrohe) - photo Roberto Bettini/SprintCyclingAgency©2022

JAI HINDLEY: “VINCERE IL GIRO D’ITALIA TI CAMBIA LA VITA. FARÒ DI TUTTO PER ESSERCI NEL 2023, VOGLIO DIFENDERE IL TITOLO”


Per Jai Hindley la prossima stagione può essere importante, e non poco. L’australiano, vincitore quest’anno del Giro d’Italia, ha riflettuto dalle pagine di Marca circa la propria parabola del 2022, soprattutto per quel che concerne la Corsa Rosa. Sa, però, che gli avversari del 2023 saranno importanti e non poco.

Canale InBici Media Group

A proposito della sua vittoria italiana: “Ovviamente vincere il Giro cambia la tua vita e la tua carriera sportiva. Quando sei un bambino sogni sempre di vincere una grande corsa a tappe. E poi il Giro è speciale: si corre nel più bel Paese del mondo, davanti a grandi tifosi e con un percorso spettacolare. Il Giro non ha nulla da invidiare a Tour e Vuelta, ognuno ha caratteristiche in grado di renderli speciali“.

GIST BANNER NEWS BLOG
BANNER THREEFACE
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
GELMI BANNER BLOG
Caserta Race Tour
SCOTT BANNER NEWS
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
Giro d’Italia 2022 – 105th Edition – 20th stage – .Belluno – Marmolada 168Â km – 28/05/2022 – Jai Hindley (AUS – Bora – Hansgrohe) – photo Ilario Biondi/SprintCyclingAgency

Ovviamente c’è tanta fiducia: “Credo di aver già dimostrato di poter lottare per la vittoria. È vero, il mio 2021 non è stato buono come avrei voluto. Le circostanze non mi hanno aiutato. Finalmente, però, nel 2022 il piano è stato completato. Bisogna ancora aspettare il percorso di tutti e tre i Grandi Giri e decidere d’accordo con la squadra, ma ovviamente amo questa corsa. Farò di tutto per venire a difendere il titolo“.

C’è anche spazio per una riflessione sul momento del ciclismo: “Adesso ci sono quattro-cinque corridori che sono ad un livello molto alto. Pogacar, Vingegaard, Evenepoel… Anche i ciclisti spagnoli, Landa, Mas o i giovani Rodriguez e Ayuso devono essere tenuti da conto. E di certo ne arriveranno altri. Credo che siamo in un momento molto bello per il nostro sport“.

A cura della redazione di Inbici Magazine e OA Sport partner– Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

GELMI BANNER BLOG
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
GIST BANNER NEWS BLOG
BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
BANNER THREEFACE
Caserta Race Tour
SCOTT BANNER NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com