MAGNETIC DAYS SKIN BANNER
HOTEL ON BIKE TOP BANNER
Bardiani CSF - Team Selle Italia Guerciotti Presentation 2018 - Presentation Teams 2019 - Milano - 18/12/2018 - Bruno Reverberi - photo Dario Belingheri/BettiniPhoto©2018

BRUNO REVERBERI: “I TEAM MANAGER SONO SCHIAVI DEI CORRIDORI. BUGNO E SALVATO DEVONO DIMETTERSI”


Bruno Reverberi è famoso per essere un team manager vulcanico, e anche stavolta non le manda di certo a dire. La protesta dei corridori, che ha caratterizzato dal 19/a tappa del Giro d’Italia, con lo spostamento della partenza da Morbegno ad Abbiategrasso, ha mandato su tutte le furie il team manager della Bardiani-CSF-Faizanè.

Canale InBici Media Group

Giro d’Italia 2020 – 103th Edition – 19th stage Morbegno – Asti 253 km – 23/10/2020 – Stop race – Wilco Kelderman (NED – Team Sunweb) – photo Luca Bettini/BettiniPhoto©2020

“Il problema non è solo di chi corre, ci sono troppi team manager che sono schiavi dei corridori – ha spiegato Reverberi in diretta Rai – danno sempre retta a loro, invece devono farsi sentire, alzare la voce. I bus delle squadre erano già andati via, hanno dovuto aspettare che i mezzi tornassero per essere portati nella nuova sede di partenza. C’è qualcosa che non funziona, è palese. I nostri corridori non sapevano perché non si fossero fermati”.

Bruno Reverberi ha anche spiegato che “queste proteste non portano a niente. Ne ho vissute molte, ma non portano a nulla, fanno fare solo delle figuracce colossali. La responsabilità è anche del CPA e del sindacato dei corridori”. Rivolgendosi a Gianni Bugno, che era in postazione di commento, Reverberi ha detto: “Guarda, Gianni, tu e Cristian Salvato avete fatto una figura pessima, vi siete rimessi alla volontà dei corridori. Fossi in voi rassegnerei le dimissioni domani mattina”.

BELTRAMI SIGMA BLOG NEWS
KTM XSTRADA MASTER BANNER NEWS 6
GELMI BANNER BLOG
KTM REVELETOR ALTO BANNER NEWS 3
BANNER THREEFACE
Caserta Race Tour
GIST BANNER NEWS BLOG
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SCOTT BANNER NEWS

Un Commento

  1. Il sig..vegni ha sbagliato in una cosa: doveva far partire la tappa e chi non voleva liberissimo di andare a casa. Sono sicuro che poi tutti sarebbero partiti..tanti corridori erano pronti.. il signor reverberi doveva far partire i suoi corridori come da protocollo e avrebbe vinto il giro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *