SFONDO ASSOS
SFONDO COSMOBIKE
SFONDO GIRO DI SARDEGNA 2
Sfondo Assos
SFONDO GIRO DI SARDEGNA
TOP Shimano
Home > Tutti gli Articoli > GRAN FONDO INTERNAZIONALE LAIGUEGLIA: PROFUMO DI NOVITÀ

GRAN FONDO INTERNAZIONALE LAIGUEGLIA: PROFUMO DI NOVITÀ

Organizzato dal Gs Alpi, torna il prossimo 24 febbraio sulla costa ligure la 21esima edizione della grande classica ciclo-amatoriale. E il patron Vittorio Mevio rivela: “Stiamo pensando di modificare la prima parte del tracciato…”

Dopo 20 anni sui pedali, la località di Laigueglia, antico borgo di pescatori incastonato sulla riviera ligure, è diventato l’Eldorado dei ciclisti di tutta Italia (ma non solo). Un binomio spontaneo, quasi naturale: da una parte carruggi, piazzette e tesori naturalistici, dall’altra il mezzo ecologico per antonomasia, la bicicletta. Un connubio celebrato dalla Gran Fondo Internazionale che, il prossimo 24 febbraio, celebrerà la sua ventunesima edizione. Un’edizione che – come ha anticipato Vittorio Mevio lo scorso 3 novembre all’InBici Day di Riccione – potrebbe riservare qualche novità: “Ancora è solo un’idea – ha spiegato Mevio – ma stiamo pensando di modificare in maniera significativa la prima parte del percorso”.

Qualunque cosa accada, un’edizione che deve il suo successo alla storia, agli scenari naturalistici e a condizioni climatiche che, a parte i dispetti dello scorso anno, sono sempre molto favorevoli. Le temperature a fine febbraio sulla costa ligure sono infatti già miti e la Granfondo Laigueglia regala già i primi sprazzi di primavera. Non a caso, qualche giorno prima, è in programma il Trofeo Laigueglia, storica gara per professionisti che si svolge dal 1963 (nell’ultima edizione la vittoria è andata a Moreno Moser).

INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
Banner dentro Notizia Assos
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Ma al di là dell’aspetto agonistico – che per il Gs Alpi è tutt’altro che una priorità – il vero fiore all’occhiello della gara è il contesto d’impareggiabile bellezza in cui si svolge.

Inserita nella Baia del Sole, in una posizione privilegiata, raccolta tra Capo Santa Croce e Capo Mele, Laigueglia conserva nei suoi vicoli, nelle piazzette affacciate sul mare, nelle chiese e nei santuari, il suo passato costruito da pescatori, marinai, mercanti.
Anche per queste sue caratteristiche Laigueglia è stata selezionata come uno de “I borghi più belli d’Italia”.

Laigueglia è uno di quei luoghi in cui la natura e le opere della gente che li ha abitati, hanno saputo sposarsi alla perfezione nel corso dei secoli. Meno mondana e chiassosa di altre famose località della zona, offre ai visitatori molteplici possibilità: si può passare la giornata sulla spiaggia di sabbia finissima su cui da anni sventola la Bandiera Blu europea, oppure raggiungere la vicina Alassio, passeggiando sullo splendido lungomare, o fare shopping nei negozi del “budello”, il “corridoio” creato dalle case che si sviluppa parallelo al mare.

Quando si cammina fra le case a due passi dal mare, con i loro colori tenui e le barche tirate in secca, non ci si stupisce affatto che questo piccolo gioiello della riviera ligure sia entrato a far parte del ristretto club dei “Borghi più belli d’Italia” e si rimane stupiti quando si oltrepassa il portone della chiesa parrocchiale di San Matteo, un vero capolavoro del barocco.

Alle spalle del centro abitato, il contesto collinare offre la possibilità di itinerari sentieristici per passeggiate a piedi ed escursioni storico – naturalistiche, anche in mountain bike, che conducono fino all’antico abitato di Colla Micheri e al castello di Andora. Lungo il percorso escursionistico, si incontra la dimora di Thor Heyerdahl, il famoso antropologo norvegese il cui nome è legato alle vicende del Kon Tiki, che del posto ebbe a dire “…Ho passato la mia vita a esplorare il mondo. Ma quando giunsi in questo luogo non ebbi esitazioni: la mia casa sarebbe sorta in questo piccolo paradiso…”.

a cura della redazione iNBiCi magazine

Condividi
Banner dentro Notizia Assos
INKOSPOR BLOG NEWS BANNER
INBICI TOP CHALLENGE - DENTRO NOTIZIE
ASSOS 2019 ARCHIVIO BLOG

Ti potrebbero Interessare

AL COSMOBIKE SHOW I VINCITORI DELL’OSCAR ITALIANO DEL CICLOTURISMO

Al Primo posto la Lombardia, secondo l’Alto Adige e terza la Campania. In coda al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *