GSG.COM SKIN BANNER
CICLO PROMO COMPONENTS TOP BANNER GARDIA

LA CRISI RUSSO-UCRAINA RACCONTATA DAL TEAM SERVETTO


Da una settimana stiamo vivendo il dramma tremendo che sta accadendo in Ucraina, con l’invasione militare voluta dal governo russo. A qualche migliaio di chilometri di distanza, proprio qui in Italia, c’è una squadra femminile di ciclismo che la sta vivendo ancor più intensamente.

SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS
CICLOPROMO FEBBRAIO REVOLOOP - BANNER SOPRA TOP NEWS
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
SHIMANO BANNER Banner GENNAIO
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE

Ad Asti ha sede il Team Servetto – Makhymo – Beltrami TSA, storica squadra che milita nella categoria Elite e che esiste da circa dieci anni. Qui, alla corte del Team Manager Dario Rossino, sono tesserate per la stagione 2022 nove atlete, tra cui la russa Anna Potokina (34 anni), ormai una autentica veterana della squadra, e le ucraine Viktoriia Melnychuk (23 anni) e Maryna Ivaniuk (31 anni), queste ultime giunte in Italia da pochi giorni. Le ragazze, con il loro Team Manager, sono state invitate alla trasmissione Porta a Porta, nella puntata andata in onda mercoledì 2 marzo in seconda serata su Rai Uno e condotta da Bruno Vespa.

Anna Potokina

Negli occhi delle protagoniste si è vista la grande preoccupazione, raccontando come stanno vivendo questi giorni drammatici: “Siamo molto preoccupate per le nostre famiglie e gli amici. Per fortuna abbiamo internet e riusciamo a essere in contatto con i nostri genitori. Quando torneremo a casa? Non lo sappiamo, abbiamo le gare e poi vedremo”. Maryna è parsa molto provata, emozionata e commossa: “Ho moltissimi amici che sono stati chiamati alle armi, la zona da cui provengo per adesso è ancora tranquilla, anche se a volte si sentono suonare le sirene” – ha raccontato con i suoi occhi azzurri visibilmente lucidi.

La capitana della squadra Anna Potokina è originaria di Voronezh (Russia) ma vive ad Asti da diversi anni e parla un ottimo italiano. Con la sua esperienza decennale come ciclista Elite ed un campionato nazionale vinto in maniera trionfante nel 2015, si è messa subito a disposizione delle sue nuove compagne di squadra, come una sorella maggiore: “Io sono molto vicina a Maryna e Viktoriia, ci parliamo e siamo tutte e tre contro questa maledetta guerra. Il rapporto tra me e loro sta migliorando giorno dopo giorno”.

Maryna Ivaniuk

Dario Rossino sta lavorando con lo staff della squadra e le autorità per aiutare le ragazze: “Abbiamo in programma di correre sabato la Strade Bianche a Siena, il Trofeo Oro in Euro domenica in Versilia e poi le corse principali in programma questa primavera, tra cui il Trofeo Alfredo Binda il 20 marzo a Cittiglio. A maggio Marina e Viktoriia dovrebbero tornare in Ucraina per il campionato nazionale ma stiamo facendo il possibile per farle rimanere fino a dopo il Giro d’Italia prolungando la validità del rispettivo visto”.

Viktoriia Melnychuk

Nella carriera sportiva di Viktoria c’è già un recente passato in Italia, quando nel 2017 militò nella Conceria Zabri – Fanini – Guerciotti, mentre Maryna ha gareggiato nel 2020 per il Team Astana Women. L’obiettivo sportivo momentaneamente passa in secondo piano, con il proprio Paese che lotta per tornare ad avere pace e libertà ma che ora vive una situazione di grande dramma ed angoscia.

A cura di Andrea Giorgini Copyright© InBici Magazine ©Riproduzione Riservata

SHIMANO BANNER Banner GENNAIO
ACSI BANNER BLOG+ DENTRO NOTIZIE
SHIMANO 105 BANNER BLOG AGOSTO
BETTINI PHOTO BANNER NEWS SPRINT AGENCY
CICLOPROMO FEBBRAIO REVOLOOP - BANNER SOPRA TOP NEWS
MAGNETICDAYS IL MASSIMO DELLA TECNOLOGIA BANNER NEWS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *